Persona e politica

Individui e società

“Oggi si vuol sentire parlare di grandi programmi politici ed economici ossia proprio di quelle cose che hanno condotto i popoli a impantanarsi nella situazione attuale…
Ed ecco che uno viene a parlare di sogni e di mondo interiore…
Ma io non parlo alle Nazioni.
Io mi rivolgo solo a pochi uomini.
Se le cose grandi vanno male è solo perché i singoli individui vanno male, perché io stesso vado male.
Perciò, per essere ragionevole, l’uomo dovrà cominciare ...

Continua lettura →
0

Umanizzazione del territorio

L’anima delle metropoli

Il tema dell’umanizzazione del territorio è noto ma raramente si è avvalso di un contributo psicologico professionale. Io di mestiere faccio lo psicologo, opero da oltre 30 anni nei servizi sociali e sanitari, mi occupo di problemi legati al disagio e alla sofferenza psichica e sociale delle persone, utilizzando gli strumenti delle discipline umanistiche. E’ quindi da questo vertice di lettura che darò il mio contributo; cercherò di interpretare il punto di vista delle persone, in chiave esclusivamente ...

Continua lettura →
0

Polis e Psiche

Per una politica rispettosa della persona

Il rapporto fra polis e psiche è stato da sempre implicitamente riconosciuto ma, di fatto, raramente è stato oggetto di pianificazione da parte degli addetti ai lavori. L’utilizzo della psicologia quale strumento esplicito e consapevolmente orientato (quindi scientifico) da parte del mondo politico, non rappresenta ancora una scelta usuale, anche se non mancano esperienze di collaborazione interdisciplinare in cui gli psicologi hanno fornito il proprio contributo conoscitivo e metodologico.

Dopo il suo sviluppo soprattutto in ambito statunitense, ...

Continua lettura →
0

Psicologia del conflitto sociale

Lotta contro, lotta per

E’ ancora possibile un cambiamento sociale senza distruttività?

L’aspirazione ad un vero, profondo cambiamento sociale deve fare i conti con la duplice natura dell’aggressività umana. C’è infatti un’aggressività che nasce come spinta “fisiologica” verso l’auto-affermazione delle persone e delle comunità (specie quando si sentono offese e minacciate), e c’è un’aggressività rabbiosa che è conseguenza dell’impotenza e della frustrazione delle persone a tutelare la propria dignità, quando sono oggetto di attacco o mortificazione da ...

Continua lettura →
0